Università di Pisa - Registro Lezioni

Pagina principale | Registri delle lezioni per anno accademico | Login

Rocco Rizzo

Registri a.a. 2012/2013

Dati registro

insegnamento
ELETTROTECNICA ED AZIONAMENTI ELETTRICI (cod. 106II)
corso di studi
IMC-L - INGEGNERIA MECCANICA
responsabile
Rocco Rizzo
docenti
Rocco Rizzo
totale ore
95
( Laboratorio: 2 ore , Esercitazione: 29 ore , Lezione: 64 ore )

    Dettaglio ore

Lezioni

  1. Lun 24/09/2012 14:30-17:30 (3:0 h) lezione: Introduzione al corso: programma di massima degli argomenti; modalitÓ di esame; bibliografia; Lezione introduttiva: dai campi elettromagnetici ai circuiti elettrici; Condizione di Abraham sulla lunghezza d'onda in relazione alle dimensioni fisiche del sistema per il passaggio dal modello campistico (Equazioni di Maxwell) al modello circuitale (Principi di Kirchhoff); Descrizione del Problema Fondamentale dell'Elettrotecnica; Definizioni di base: corrente, tensione, potenza ed energia; I bipoli elettrici: definizione; relazione costitutiva; Convenzioni per la potenza (riferimenti associati e NON associati); Classificazione dei bipoli; tipologie di comando (in tensione o corrente); bipoli lineari o non-lineari, con o senza memoria, tempo-varianti o tempo-invarianti, passivi o attivi, conservativi o dissipativi; Definizione di rete elettrica; (Rocco Rizzo)
  2. Mar 25/09/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: 1░ Principio di Kirchhoff, 2░ Principio di Kirchhoff; Teorema di Tellegen sulla Potenza istantanea; Definizione di circuito equivalente e Principio di Sostituzione; Collegamenti tipici tra bipoli: serie, parallelo, misti e stella/triangolo (solo equivalenza schematica); Elementi circuitali: introduzione; Il Resistore: relazione costitutiva (Legge di Ohm); Collegamenti tipici tra resistori; Caratterizzazione energetica dei resistori; (Rocco Rizzo)
  3. Mer 26/09/2012 16:30-17:30 (1:0 h) lezione: Il bipolo Generatore: ideale di tensione e ideale di corrente; Collegamenti tipici tra generatori; Generatori controllati; Caratterizzazione energetica dei generatori; Generatore come bipolo attivo; Esempio di generatore nel funzionamento come bipolo passivo; (Rocco Rizzo)
  4. Gio 27/09/2012 15:30-17:30 (2:0 h) lezione: Il Bipolo Condensatore: relazione costitutiva; Collegamenti tipici tra condensatori; Caratterizzazione energetica dei condensatori. Il Bipolo Induttore: relazione costitutiva; Collegamenti tipici tra induttori; Caratterizzazione energetica degli induttori; Introduzione al fenomeno del mutuo accoppiamento tra due spire e presentazione del Doppio Bipolo Induttori Mutuamente Accoppiati; Induttori mutuamente accoppiati: relazione costituiva e relativi segni algebrici; Trasformazioni a ``T`` e a ''Pi-greca``; (Rocco Rizzo)
  5. Lun 01/10/2012 14:30-17:30 (3:0 h) lezione: Induttori mutuamente accoppiati: relazione costituiva e relativi segni algebrici; Trasformazioni a ``T`` e a ''Pi-greca``; Caratterizzazione energetica di Induttori Mutuamente Accoppiati; Vincolo sul coefficiente di mutua induzione. Risoluzione del Problema fondamentale dell'Elettrotecnica: Formulazione matematica per la descrizione del modello circuitale; Applicazione alle Reti Resistive; Il 2░ PdK in forma operativa con esempio; Metodi di soluzione particolari delle reti elettriche: partitore di tensione; partitore di corrente; Trasformazione topologica di generatori di tensione e generatori di corrente; Principio di Sovrapposizione degli Effetti; Casi particolari del principio di sostituzione; Teorema di Thevenin: dimostrazione; Esempi di applicazione del teorema di Thevenin: esercizio semplice solo resistivo. (Rocco Rizzo)
  6. Mar 02/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Esempi di applicazione del teorema di Thevenin: esercizio semplice solo resistivo + esercizio con generatori controllati; Teorema di Norton; Esempio di applicazione del teorema di Norton; Generatori reali di tensione e di corrente e loro equivalenza (corollario Teorema di Thevenin e di Norton); Teorema di Millman; (Rocco Rizzo)
  7. Mer 03/10/2012 16:30-17:30 (1:0 h) lezione: Introduzione ai metodi generali per la risoluzione delle reti; Metodo delle correnti ramo con relativi esercizi; (Rocco Rizzo)
  8. Gio 04/10/2012 15:30-17:30 (2:0 h) lezione: Esercizi sul Metodo delle correnti ramo (anche in presenza di generatori di corrente); Topologia delle reti: definizioni principali; connessione tra teoria dei grafi e teoria dei circuiti; lezione: Il Metodo delle correnti di maglia (uso delle maglie monocorda); Esempio con soli generatori di tensione; (Rocco Rizzo)
  9. Lun 08/10/2012 14:30-17:30 (3:0 h) lezione: Metodo delle correnti di maglia in presenza di generatori di corrente; Commento sul metodo del Tableau e delle maglie a finestra; Il Metodo delle tensioni nodali; Esempi vari anche con generatori di tensione (ideali e reali, su percorso unico o meno); Studio delle Reti Dinamiche: scrittura delle equazioni integro-differenziali Esempio di risoluzione del transitorio in circuito RL con sorgenti in Dc e AC; Scomposizione in integrale particolare (di regime) e soluzione complementare (transitorio); il problema delle condizioni iniziali; definizione e commenti sulla costante di tempo del circuito; Commento su difficoltÓ di risoluzione di circuito RLC con 3 maglie; (Rocco Rizzo)
  10. Mar 09/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Schema a blocchi della trasformata di Laplace per l'analisi dei transitori nei circuiti elettrici (cenno). Soluzione di regime: schema a blocchi della trasformata di Steinmetz (o fasoriale); Circuiti in regime sinusoidale; Definizione delle principali caratteristiche di una sinusoide: ampiezza, pulsazione, angolo di fase, periodo, frequenza; Definizione di Valore Efficace e suo significato fisico; Uso dei fasori: passaggio dalla sinusoide nel dominio del tempo, al vettore rotante nel piano di Gauss, al suo fasore rappresentativo; esempi numerici; Operazioni nel dominio del tempo e nel dominio dei fasori: somma, differenza; derivata e integrale (operazioni svolte anche per via grafica sul piano di Gauss); (Rocco Rizzo)
  11. Mer 10/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Relazioni costitutive nel dominio dei fasori: Resistore; Condensatore; Induttore; Induttori mutuamente accoppiati; generatori; Definizione di Impedenza; Triangolo dell'Impedenza; Legge di Ohm nel dominio dei fasori; l'Ammettenza; triangolo dell'Ammettenza; considerazioni sui collegamenti tipici: serie, parallelo e stella/triangolo di Impedenze; Passaggio dal ramo fisico all'impedenza equivalente e dall'impedenza alla sua rappresentazione circuitale equivalente; Casi particolari di impedenze; Svolgimento di due esercizi numerici di calcolo dell'impedenza equivalente di rami RLC in vari collegamenti; (Rocco Rizzo)
  12. Gio 11/10/2012 15:30-16:30 (1:0 h) esercitazione: Trasformazione di un circuito semplice E-RLC dal dominio del tempo al dominio dei fasori; Esercizio numerico; rappresentazione dei risultati (vettore di tensione e corrente) sul piano di Gauss; Svolgimento di un esercizio di applicazione dei fasori: metodo analitico e grafico; metodo del fasore presunto; Commento sulla validitÓ di tutti i principi, i teoremi ed i metodi di risoluzione visti per le reti resistive (PdK; metodo delle Correnti di ramo; MCM; MTN; ecc.) nel dominio fasoriale; (Rocco Rizzo)
  13. Lun 15/10/2012 14:30-15:30 (1:0 h) esercitazione: Svolgimento di 2 esercizi numerici per il calcolo della corrente in un'impedenza tramite il teorema di Thevenin; (Rocco Rizzo)
  14. Lun 15/10/2012 15:30-16:30 (1:0 h) lezione: La potenza nei circuiti in regime sinusoidale; potenza istantanea; suddivisione in potenza costante + potenza fluttuante; suddivisione in potenza attiva istantanea + potenza reattiva istantanea; grafici degli andamenti temporali della potenza istantanea; I 4 parametri della potenza: P, Q, S e cosfi; La potenza apparente complessa; (Rocco Rizzo)
  15. Mar 16/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: La potenza negli elementi circuitali: R, L, C; La potenza negli induttori mutuamente accoppiati; dimostrazione dell'esistenza di un termine di potenza attiva relativa al mutuo accoppiamento; Cenni sui metodi di misura della potenza: il Wattmetro; Teorema di Boucherot; Esercizio numerico di ricapitolazione sulla potenza: circuito E-RLC con 3 modi distinti di calcolo potenza (Definizioni; Potenza complessa; Teorema di Boucherot); (Rocco Rizzo)
  16. Mer 17/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Il rifasamento monofase: problematica generale e vantaggi; il rifasamento totale; il rifasamento parziale; formule in termini energetici; Osservazioni specifiche su rifasamento; Circuiti risonanti: introduzione; definizione di funzione di rete e di risposta in frequenza; Circuiti risonanti: calcolo della pulsazione di risonanza nel caso serie; riposta in frequenza con diagrammi di modulo e fase; banda passante; commenti sul comportamento selettivo di questi circuiti. (Rocco Rizzo)
  17. Gio 18/10/2012 15:30-16:30 (1:0 h) lezione: Circuiti risonanti parallelo ideale; cenno al circuito risonante parallelo reale; Calcolo dell'energia elettromagnetica istantanea e media immagazzinata negli elementi conservativi (Induttori, Condensatori ed Induttori Mutuamente accoppiati); Caso particolare dei circuiti risonanti (Energia pari al doppio di quella nei singoli elementi); Caratterizzazione dei carichi monofase: dai dati di targa all'impedenza equivalente; (Rocco Rizzo)
  18. Gio 18/10/2012 16:30-17:30 (1:0 h) esercitazione: calcolo della potenza in un carico con dati di targa con tensione diversa da quella nominale; Esercizio numerico con generatore di tensione, linea e carico caratterizzato dai dati di targa; uso dei fasori con relativo diagramma su piano di Gauss; (Rocco Rizzo)
  19. Lun 22/10/2012 14:30-16:30 (2:0 h) esercitazione: Esercizi vari sui circuiti in regime sinusoidale: scrittura di equazioni, calcolo di potenze e verifica del teorema di Boucherot; applicazioni del teorema di Thevenin e Norton; Svolgimento del primo esercizio di un testo d'esame degli anni precedenti; (Rocco Rizzo)
  20. Mar 23/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Introduzione al regime periodico NON sinusoidale; cenno alle condizioni di Dirichlet; Trasformata serie di Fourier; Calcolo dei coefficienti delle armoniche; semplificazioni dovute alle simmetrie delle forme d'onda; forma trigonometrica compatta della trasformata; Spettri di modulo e fase; Uso del principio di sovrapposizione degli effetti per il calcolo del contributo delle singole armoniche; rappresentazione dei generatori di tensione in serie e dei generatori di corrente in parallelo; antitrasformazione dal dominio di Fourier al dominio del tempo; Parametri caratteristici: Valore efficace; fattore di distorsione armonica totale (THD); fattore di distorsione della n-esima armonica (D_n); Potenza nei circuiti a regime periodico NON sinusoidale; Esercizio numerico per il calcolo della corrente, della potenza, del THD e del D_n in un circuito R-L-C alimentato con un generatore di tensione di forma d'onda rettangolare alternativa; (Rocco Rizzo)
  21. Mer 24/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) esercitazione: Esercizio numerico per il calcolo della corrente, della potenza e del THD in un circuito alimentato con un generatore di tensione di forma d'onda a dente di sega: applicazione della Trasformata serie di Fourier; Esercizio numerico di calcolo dell'energia in un circuito alimentato da un generatore di tensione con due pulsazioni diverse (presenza di induttori mutuamente accoppiati, rami risonanti serie e parallelo); Svolgimento di un esercizio di scittura delle equazioni di un testo di esame degli anni precedenti; (Rocco Rizzo)
  22. Gio 25/10/2012 15:30-17:30 (2:0 h) lezione: Sistemi trifase: introduzione e vantaggi e definizioni di base (tensioni simmetriche e dissimmetriche; correnti equilibrate e squilibrate); Collegamenti generatore e carico; tensione e corrente di fase e di linea; Tipologia di Sistemi trifase: - Simmetrici ed Equilibrati; - Simmetrici e Squilibrati; - Dissimmetrici ed Equilibrati; - Dissimmetrici e Squilibrati; Studio dei Sistemi Trifase Simmetrici ed Equilibrati; potenza istantanea; parametri di potenza con grandezze di fase e di linea; Potenza apparente complessa; Misura della potenza nei sistemi trifase simmetrici ed equilibrati; Teorema di Galileo Ferraris sul campo magnetico rotante; (Rocco Rizzo)
  23. Lun 29/10/2012 14:30-16:30 (2:0 h) lezione: Sistemi trifase dissimmetrici e squilibrati a 3 fili; procedimento generale di soluzione; cenno al metodo delle matrici ed alla trasformata di Fortescue per la soluzione dei sistemi dissimmetrici e squilibrati a 4 fili; Sistemi dissimmetrici e squilibrati: caso particolare di un solo carico ed un solo generatore collegati con filo neutro (uso della formula di Millman); Definizioni e calcolo della potenza nei sistemi dissimmetrici e squilibrati; dimostrazione Teorema di Aron per la misura della potenza attiva con due soli wattmetri nei sistemi dissimmetrici e squilibrati a 3 fili e della potenza reattiva in quelli simmetrici ed equilibrati; indicazione generale sul numero di wattmetri necessari al variare del numero di fili e della scelta del nodo di riferimento; Rifasamento trifase; Cenno ai modelli delle linee aeree a 3 e 4 fili; (Rocco Rizzo)
  24. Mar 30/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) esercitazione: Esercizi sui sistemi trifase a 3 fili simmetrici ed equilibrati e simmetrici e squilibrati; impedenze equivalenti di carichi trifase; risoluzione di un testo di esame degli appelli precedenti; (Rocco Rizzo)
  25. Mer 31/10/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Introduzione ai Circuiti Magnetici con richiamo al legame B-H ed alla curva di prima magnetizzazione dei materiali ferromagnetici; Leggi per l'analisi dei circuiti magnetici e condizioni di idealitÓ per il loro studio; analogie formali tra le grandezze magnetiche (flusso, forza magnetomotrice e riluttanza) e le grandezze elettriche (corrente, tensione e resistenza); Il circuito magnetico equivalente per il calcolo del flusso e dell'induzione magnetica nei nuclei ferromagnetici; (Rocco Rizzo)
  26. Lun 05/11/2012 14:30-15:30 (1:0 h) lezione: Circuiti magnetici: calcolo dei parametri L ed M con commenti sul segno del mutuo accoppiamento; Forze magnetiche: teorema dei lavori virtuali e dimostrazione del calcolo della forza come gradiente dell'energia magnetica; (Rocco Rizzo)
  27. Lun 05/11/2012 15:30-16:30 (1:0 h) esercitazione: Esempi di applicazione della teoria ad un circuito magnetico con traferro: calcolo dell'induzione magnetica e dei parametri di auto e mutua induzione; Esercizio sul calcolo della forza magnetica di un nucleo su un'ancora magnetica mobile; Esercizio per il calcolo della forza di un solenoide con pistone ferromagnetico; (Rocco Rizzo)
  28. Mar 06/11/2012 16:30-18:00 (1:30 h) esercitazione: Esercizio per il calcolo della corrente minima di attivazione di un relŔ a molla; Esercizio sul calcolo della coppia di rotazione di una spira quadrata percorsa da corrente posta nello spazio di un campo magnetico costante; Svolgimento di un esercizio da un testo d'esame degli appelli precedenti; (Rocco Rizzo)
  29. Mar 06/11/2012 18:00-18:30 (0:30 h) lezione: Il trasformatore monofase: ipotesi di idealitÓ. Legge di Faraday-Lenz e Legge di Hopkinson; Il trasformatore ideale: legame tra tensione primaria e secondaria, tra corrente primaria e secondaria e tra potenza apparente primaria e secondaria; UtilitÓ del trasformatore di potenza nel trasporto dell'energia elettrica; (Rocco Rizzo)
  30. Mer 07/11/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Il trasformatore monofase reale: decadenza delle ipotesi di idealitÓ; fenomeno dell'isteresi magnetica e delle correnti parassite; Circuito elettrico equivalente con impedenze di dispersione primaria e secondaria; Il trasformatore monofase reale: accorgimenti costruttivi per ridurre l'influenza delle correnti parassite e dell'isteresi magnetica; Circuiti elettrici equivalenti: completi e semplificati; Prova a vuoto e prova in cto-cto; determinazione delle impedenze a vuoto e di cto-cto; Rendimento convenzionale e caduta di tensione tra vuoto e carico (formula approssimata); (Rocco Rizzo)
  31. Gio 08/11/2012 15:30-17:00 (1:30 h) lezione: Introduzione al trasformatore trifase; Vari tipi di collegamenti tra le fasi; Trasformatore trifase: Il trasformatore trifase: definizione di spostamento angolare e di gruppo; commento approfondito sui trasformatori in parallelo; Specifiche per i trasformatori e dati di targa; l'auto trasformatore (o Variac); (Rocco Rizzo)
  32. Gio 08/11/2012 17:00-17:30 (0:30 h) esercitazione: Soluzione di un esercizio relativo ai circuiti magnetici preso da un testo d'esame degli anni precedenti. (Rocco Rizzo)
  33. Lun 12/11/2012 14:30-16:30 (2:0 h) lezione: Principio di funzionamento della Macchina Sincrona; Funzionamento a vuoto; funzionamento a carico; Modello di Behn-Eschemburgh; Variazione della tensione a vuoto in funzione della tipologia di carico (puramente Ohmico, Ohmico-Induttivo; Ohmico-Capacitivo); Messa in parallelo su rete prevalente; Regolazione della potenza attiva e reattiva; Funzionamento da motore; Caratteristica meccanica; dati di targa delle macchine sincrone; (Rocco Rizzo)
  34. Mar 13/11/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Macchina Asincrona: introduzione e commenti sul campo magnetico rotante; legame tra velocitÓ del campo e pulsazione delle grandezze elettriche di alimentazione; Principio di funzionamento della macchina asincrona; legame tra grandezze elettriche statoriche e rotoriche; Circuito equivalente elettrico monofase; prove sulla macchina per la caratterizzazione del modello circuitale; (Rocco Rizzo)
  35. Mer 14/11/2012 16:30-18:30 (2:0 h) lezione: Tipo di funzionamento al variare dello scorrimento: motore, generatore, freno; Caratteristica meccanica, coppia massima, coppia di spunto e scorrimento massimo; Caratteristica meccanica in funzione dei parametri propri di macchina (p, R_2, X_2d, k) e dei parametri di alimentazione (V, f); Punti di funzionamento continuativo ed intermittente; StabilitÓ meccanica motore-carico; modifica della caratteristica meccanica al variare della tensione, della frequenza e della resistenza di rotore; problemi all'avviamento e loro possibile soluzione: avviamento stella/triangolo; reostato di avviamento; motore a doppia gabbia; motore asincrono monofase, con e senza condensatore di avviamento; (Rocco Rizzo)
  36. Gio 15/11/2012 15:30-16:30 (1:0 h) lezione: Motore asincrono monofase a poli schermati; Regolazione della velocitÓ dei motori trifase; Campo operativo del motore asincrono; Stima della corrente assorbita da un motore asincrono durante il funzionamento da motore; (Rocco Rizzo)
  37. Gio 15/11/2012 16:30-17:30 (1:0 h) esercitazione: Esercizio numerico per la scelta di un motore asincrono trifase, allacciato direttamente alla rete, per la movimentazione, tramite un riduttore, di un carico a coppia costante e velocitÓ fissa; criteri sulla velocitÓ e sulla coppia; (Rocco Rizzo)
  38. Lun 19/11/2012 14:30-17:30 (3:0 h) lezione: Introduzione ai Convertitori; I componenti elettronici di potenza: Diodi; tiristori SCR; tiristori e transistor; curve caratteristiche e condizioni di commutazione; Conversione AC-DC: raddrizzatori monofase e trifase; non-controllati e controllati; commento su diodo di ricircolo; condensatore di livellamento; Conversione DC-AC: inverter monofase e trifase; standard e PWM; Conversione DC-DC: chopper; commento su tecniche di comando; Commento sul problema della distorsione armonica in rete; Configurazioni combinate di convertitori; Introduzione agli azionamenti elettrici: definizione da norme CEI; Costituzione di un Azionamento Elettrico; Esempi di possibile specifiche: Tipologie di controllo del moto tramite azionamenti elettrici; Classi di potenza dei diversi motori elettrici; commento sui costi di azionamenti tipici; Predisposizione degli azionamenti comuni a soddisfare specifiche tipiche; (Rocco Rizzo)
  39. Mar 20/11/2012 16:30-18:30 (2:0 h) esercitazione: Dimensionamento di una piccolo impianto industriale; Individuazione del carico elettrico complessivo; Scelta del Trasformatore trifase MT/BT con commenti approfonditi sui parametri riportati nei datasheet dei costruttori; Calcolo dei parametri del trasformatore; CdT tra vuoto e carico; circuito equivalente monofase dell'impianto; Introduzione alla scelta dei cavi elettrici; Dimensionamento dei cavi di alcuni carichi. (Rocco Rizzo)
  40. Mer 21/11/2012 16:30-17:30 (1:0 h) esercitazione: Calcolo della corrente di cto-cto sulla sbarra BT ed ai morsetti del motore asincrono; Rifasamento a cos_phi=0.9 dell'intero impianto; Calcolo dei parametri del motore asincrono; velocitÓ del motore nelle condizioni nominali; coppia nominale; calcolo della frequenza di alimentazione per portare la macchina a 2400 giri/min con scorrimento nominale; Calcolo della potenza meccanica nelle reali condizioni di alimentazione; (Rocco Rizzo)
  41. Gio 22/11/2012 10:30-11:30 (1:0 h) lezione: Motore Brushless: introduzione e principio di funzionamento; Motore Passo-Passo: introduzione e principio di funzionamento; (Rocco Rizzo)
  42. Gio 22/11/2012 11:30-12:30 (1:0 h) esercitazione: Esercizi di verifica sui motori passo. (Rocco Rizzo)
  43. Lun 26/11/2012 14:30-16:30 (2:0 h) lezione: Comportamento termico delle macchine elettriche: modello semplificato; Commento sul sovraccarico dei convertitori; Tipologie di carichi e loro classificazione; Accoppiamento motore/carico: riduttori di velocitÓ; (Rocco Rizzo)
  44. Lun 26/11/2012 16:30-17:30 (1:0 h) esercitazione: Continuazione esercitazione iniziata il 15/11/12 (motore asincrono trifase, allacciato direttamente alla rete, per la movimentazione di un carico a coppia costante e velocitÓ fissa): calcolo della velocitÓ effettiva di rotazione del carico e stima del tempo di avviamento; Esercizio numerico per la scelta di un motore asincrono trifase (con relativo riduttore di velocitÓ), allacciato direttamente alla rete, per la movimentazione di un carico con coppia resistente periodica; stima delle perturbazioni di velocitÓ dovute alla coppia periodica; Commento sull'uso di un volano per la riduzione dell'indice di irregolaritÓ (|w'-w''|/wn) di velocitÓ. (Rocco Rizzo)
  45. Mar 27/11/2012 16:30-18:30 (2:0 h) esercitazione: Esercizio numerico per la scelta di un azionamento (motore asincrono trifase+inverter) per la movimentazione di un carico a coppia costante e velocitÓ variabile; stima del tempo di arresto nel caso di mancanza di alimentazione; Svolgimento di due esercizi (macchine elettriche+circuiti megnetici) tratto da un testo d'esame degli anni precedenti; (Rocco Rizzo)
  46. Gio 29/11/2012 15:30-17:30 (2:0 h) esercitazione: Esercizio numerico per la scelta di un azionamento (motore asincrono trifase+riduttore+inverter) per la movimentazione di un nastro trasportatore a velocitÓ variabile; Esercizio numerico per la verifica di utilizzo di un motore Brushless (di caratteristiche note) per la movimentazione di un carico con coppia periodica. (Rocco Rizzo)
  47. Lun 03/12/2012 14:30-17:30 (3:0 h) lezione: Introduzione alle macchine elettriche in corrente continua (``Motori DC``): caratteristiche costruttive; Principio di funzionamento del motore elementare a magneti permanenti; Equazioni elettriche e meccaniche di macchina; eguaglianza della costante di coppia e di tensione; Determinazione delle equazioni e dei grafici delle caratteristiche elettromeccaniche e della caratteristica meccanica; Cenni al funzionamento da generatore; Problemi relativi alla reazione di indotto ed alla commutazione spazzole/lamelle; Motori DC a ``campo avvolto'': eccitazione separata, parallela e serie; schemi circuitali, equazioni di macchina e curve caratteristiche; motore DC universale; Introduzione alla regolazione ed al controllo; Motori DC a magneti permanenti: controllo in tensione; controllo in corrente; controllo tramite reostato in serie all'indotto; (Rocco Rizzo)
  48. Mar 04/12/2012 16:30-17:30 (1:0 h) lezione: Controllo dei Motori DC ad eccitazione separata ed in derivazione; Cenni alla regolazione del Motore DC ad eccitazione serie; Campo operativo dei Motore DC; Inversione del senso di marcia; Modello dinamico dei Motori DC: equazione elettrica completa del termine L dI/dt ed equazione meccanica dinamica (Cm=C_r+J*dw/dt); controllo in corrente; controllo in tensione; Equazione differenziale del 2░ ordine; Modello ridotto del 1░ ordine nel caso in cui la costante di tempo elettrica sia molto minore di quella meccanica; (Rocco Rizzo)
  49. Mar 04/12/2012 17:30-18:30 (1:0 h) esercitazione: Esercizio numerico completo per lo studio di un transitorio elettromeccanico con modello ridotto; commenti approfonditi sul significato delle costanti di tempo; Soluzione di un testo d'esame degli anni precedenti (Motore in DC alimentato tramite raddrizzatore controllato). (Rocco Rizzo)
  50. Mer 05/12/2012 16:30-17:30 (1:0 h) esercitazione: Esercizi numerici per la determinazione dei limiti operativi dei motori DC accoppiati con sistemi elettronici di controllo; (Rocco Rizzo)
  51. Gio 06/12/2012 15:30-17:30 (2:0 h) lezione: Principi di Sicurezza Elettrica. introduzione generale; Definizione di impianto elettrico; Normativa giuridica e tecnica; concetto di ``regola d'arte''; marcatura CE e marchiatura IMQ; Definizioni preliminari di (Massa, Massa estranea, circuiti terminali e di distribuzione, ecc.); Struttura generale di un impianto elettrico; classificazione e descrizione dei sistemi TT, TN-C, TN-S, TN-C-S e IT; Sicurezza delle persone e dei beni; Protezioni degli impianti contro le sovracorrenti di sovraccarico e di guasto; descrizione dei principali dispositivi di protezione (Fusibili, Interruttori Automatici e Interruttori Differenziali); Scelta dei cavi e dei dispositivi di protezione; Sicurezza delle persone: effetti della corrente elettrico sul corpo umano; limiti di pericolositÓ della corrente AC e DC; modello circuitale equivalente del corpo umano; (Rocco Rizzo)
  52. Lun 10/12/2012 14:30-17:30 (3:0 h) lezione: Sicurezza elettrica: il terreno come conduttore; tensione di contatto; tensione di contatto limite convenzionale; curva di sicurezza tensione-tempo; definizione di isolamento (funzionale, principale, supplementare, doppio or rinforzato); Approfondimenti su concetto di massa e massa estranea; definizione di contatto diretto ed indiretto; Protezione di tipo passivo e attivo contro i contatti indiretti; Protezione contro i contatti diretti; uso del differenziale come protezione addizionale; Breve cenno alle protezioni combinate contro i contatti diretti ed indiretti: sistemi SELV e PELV; Struttura e caratteristiche dell'impianto di terra; dispersori intenzionali e di fatto; colori e normativa specifica; Simboli grafici utilizzati negli impianti elettrici; Descrizione e commento dettagliato dello schema elettrico di un quadro generale BT di una piccola azienda; (Rocco Rizzo)
  53. Mar 11/12/2012 09:00-11:00 (2:0 h) laboratorio: 3 turni di laboratorio (11/12->9:00-10.45; 11/12->10:45-12.30; 12/12->9:00-10.45;) Analisi a vista di un Trasformatore trifase; Prove a vuoto ed in cto-cto; descrizione dei principali strumenti di misura utilizzati (amperometri, voltmetri e wattmetri); analisi delle grandezze elettriche tramite oscilloscopio; Analisi a vista di Motore Asincrono e prove a rotore libero ed a rotore bloccato; funzionamento direttamente in rete; funzionamento a velocitÓ variabile tramite inverter; Motore passo-passo comandato tramite pc; Analisi a vista di Motore DC a Magneti permanenti; Motori in DC: funzionamento con vari tipi di regolazione (velocitÓ e posizione); Motori Brushless: descrizione dei convertitori di regolazione e dei vari tipi di funzionamento; Esame a vista e descrizione delle principali caratteristiche di diverse tipologie di cavi elettrici; Esame a vista di alcuni motori di grossa taglia presenti nell'officina (motori in DC, motori Asincroni con rotore avvolto; generatore sincrono); (Rocco Rizzo)
  54. Mar 11/12/2012 16:30-18:30 (2:0 h) esercitazione: Due esercizi numerici per la scelta di motori Brushless per la movimentazione di carichi con leggi di moto note nella forma ma da caratterizzare in termini di velocitÓ e accelerazione. (Rocco Rizzo)
  55. Mer 12/12/2012 16:30-17:30 (1:0 h) esercitazione: Esercizio di scelta di un motore Brushless per la movimentazione di un carico con una data legge di moto. Svolgimento di un esercizio di scrittura delle equazioni per un circuito in regime sinusoidale preso dai testi d'esame degli anni precedenti. (Rocco Rizzo)
  56. Gio 13/12/2012 15:30-17:30 (2:0 h) esercitazione: Svolgimento di due esercizi presi dai testi di esame degli anni precedenti, relativi alla scelta di motori per la movimentazione di carichi meccanici di caratteristiche note; (Rocco Rizzo)

    Dettaglio ore